Essere papà è il dono più importante che la vita può regalare ma si tratta di fatto anche di un impegno da portare avanti con costanza ed applicazione. L’obiettivo deve essere quello di essere il miglior genitore possibile per i propri figli ed i consigli per essere un bravo papà arriveranno di fatto da soli. Mettere al primo posto le loro necessità vi porterà di conseguenza a gestire al meglio la vostra vita ed avere comportamenti mirati all’essere un bravo papà per il vostro piccolo.

Togliere i propri vizi

Se prima dell’arrivo del bambino fumavi e bevevi, è giunto il momento di smettere per diversi motivi. Per prima cosa l’odore di fumo e di alcool non è certamente gradito al piccolo. In seconda battuta c’è da considerare la propria forma fisica. In questo momento della vita è fondamentale essere al meglio per gestire le proprie forze per essere a disposizione del piccolo. Prendersi cura di se stessi darà l’opportunità di avere più forze durante la giornata che sarà sicuramente maggiormente piena di impegni rispetto al passato.

LEGGI ANCHE >>> COME GESTIRE LAVORO, FAMIGLIA E SVAGO

Essere affettuosi

I bambini necessitano di dimostrazioni di affetto. Avere un contatto fisico costante con il proprio piccolo non gli farà altro che bene. Dare abbracci e baci sarà molto apprezzato da loro e fondamentale nella loro crescita. Riguardo sotto questo aspetto è importante che il papà divida i compiti con la mamma anche per quello che riguarda il cambio del pannolino o lo stare vicini al piccolo per farlo addormentare. Avere dei momenti con il piccolo infatti non farà altro che contribuire ad aumentare il rapporto tra voi e vostro figlio.

Parla con loro

Parlare con i propri figli è fondamentale, sin dalla tenera età. Far sentire la voce del papà anche quando il nascituro è ancora nella pancia della mamma, farà abituare il piccolo alla vostra presenza. Avere un tono di voce rassicurante nei primi mesi di vita farà crescere in serenità il bambino. Una buona abitudine è anche quella di leggere per il vostro piccolo, dedicandogli tempo con un libro. Un’usanza che permetterà al bimbo di prendere confidenza con la lettura, tutto di guadagnato in ottica futura ed è un ottimo metodo per stare in sua compagnia.

Gioca con loro

Nei primi anni di vita il gioco è fondamentale nella crescita di un bambino. Avere un papà disponibile a passare del tempo con il piccolo sarà sicuramente un beneficio per lui. Cerca di essere il più attivo possibile con il bambino provando a coinvolgerlo in giochi dinamici e non solo quelli elettronici o stare davanti alla tv a guardare un film. Ballare, portarli al parco, correre con loro o fare una passeggiata in bicicletta sono attività che verranno apprezzate al più piccolo e lo renderanno più attivo. Stimolarli sin da piccoli ad avere immaginazione e fantasia sarà un passaggio fondamentale per la loro crescita e la formazione del loro carattere.

Un buon rapporto con la mamma

Avere un buon rapporto con la vostra compagna, madre dei vostri figli, è fondamentale per la serenità del bambino. Contraddire la mamma davanti al piccolo o litigare farà vivere momenti di tensione porterà il piccolo. E’ molto importante in tal senso avere un buon gioco di squadra con la vostra compagna per rinsaldare la vostra unione anche ai suoi occhi. In questo senso torniamo anche al discorso relativo alla divisione dei compiti con la mamma all’interno della casa, non lasciando solo a lei le incombenze come il cambio del pannolino o la preparazione della pappa.

LEGGI ANCHE >>> COME AIUTARE LA DONNA NELL’ALLATTAMENTO

Creare una complicità con il proprio figlio

Avere un rapporto di complicità con il proprio bambino fortificherà il vostro legame. Avere una routine con il piccolo, che sia ogni giorno o ogni settimana, creerà dei momenti solo per voi. Parlare, gratificarlo, porre domande su quelle che siano le sue passioni o volontà, sarà molto apprezzato e vedrà aumentare la fiducia nei vostri confronti. Cercate infine di coinvolgerlo in quello che fate, chiedendo il suo parere iniziando così a farlo sentire parte integrante delle scelte da prendere e aumentando in lui il senso di responsabilità.