Il periodo della gravidanza è sicuramente tra i più emozionanti della vita dei due genitori ma c’è il rischio che possa trasformarsi in una fase di tensione per via dei probabili sbalzi d’umore. E’ quindi importante sapere come gestire i vari momenti della vita di coppia, dal pre al post nascita del neonato. Il rapporto con la vostra compagna andrà gestito nel migliore dei modi in qualsiasi situazione vi troverete per cercare di salvaguardare la relazione e la crescita del neonato una volta venuto al mondo.

Diventare papà, il periodo prima della gravidanza

Chiaramente prima della gravidanza non vi troverete di fronte a particolari situazioni che sconvolgeranno la vostra vita ma già il parlarne con la vostra compagna può aiutare a programmare quello che dovrete affrontare. Rassicurarla su quello che sarà il periodo del suo stato interessante facendo sentire la vostra vicinanza la aiuterà poi a viverla da subito con serenità. Immaginarvi poi alle prese con il piccolo, dai pannolini alle pappette, passando per i sonnellini, vi aiuterà ad entrare nella parte con maggiore rapidità. Rubare con gli occhi da coppie di amici o parenti che stanno affrontando i fatidici nove mesi o i primi mesi di nascita vi aiuterà a capire a cosa state andando incontro.

LEGGI ANCHE >>> CAMBIO PANNOLINO, LA GUIDA PER I PAPA’

Durante la gravidanza, come comportarsi

La gravidanza della vostra compagna sarà una fase ricca di felicità al solo pensiero di quello che sta per accadere ma non bisogna sottovalutare le difficoltà alle quali ci si potrebbe trovare davanti. Gli sbalzi d’umore in questi casi sono all’ordine del giorno con la vostra partner che potrebbe passare da momenti di esaltazione a pianti a dirotto nel giro di poche ore. Sarà fondamentale mantenere sempre la calma ed essere comprensivi nei suoi riguardi. Cercare di essere d’aiuto poi sia fisicamente che moralmente aiuterà a far filare tutto liscio. Una mano più concreta nelle faccende domestiche e nella gestione della vita familiare renderà l’ambiente più sereno ed il bambino ne gioverà sin dal momento in cui si trova nella pancia della mamma. Prendersi cura del benessere della propria compagna è fondamentale. Supportarla nel togliere vizi come il fumo e seguire un’alimentazione sana saranno di grande giovamento per il piccolo.

Stabilire un contatto da subito

Per stabilire un contatto con il vostro figlio non c’è bisogno di attendere che nasca ma si possono fare già dei passaggi fondamentali in precedenza. Cantare una canzoncina o parlare vicino alla pancia della vostra compagna farà riconoscere la vostra voce al piccolo. Toccare la stessa pancia e sentire i movimenti del nascituro sarà per voi l’occasione di creare un primo contatto. Non mancare alle visite mediche di controllo che vi permetteranno di vedere i movimenti del piccolo così come sentire il battito del suo cuore. Sono tutti passaggi che vi aiuteranno ad avvicinarvi al fatidico giorno della sua nascita.

LEGGI ANCHE >>> BAMBINO DI 2 ANNI, COSA E’ IMPORTANTE SAPERE

Diventare papà, come comportarsi dopo la gravidanza

Dopo la nascita di vostro figlio la vita cambierà radicalmente ma gli impegni si moltiplicheranno ed è necessario che ci sia una buona collaborazione con la vostra partner. Un papà può tranquillamente occuparsi dei bagnetti del piccolo così come il cambio del pannolino o delle prime pappe. Leggere storie o canticchiare canzoncine al neonato vi aiuterà ad entrare da subito in contatto con lui così come prenderlo in braccio aiutando la mamma nel tranquillizzarlo. Passare più tempo possibile con lui vi aiuterà a capire da subito quelli che sono i suoi segnali per comunicare. Fino a quando non hanno la parole infatti, un neonato va certamente interpretato in base alle sue reazioni e più si sta con lui più si ha l’opportunità di capirne al volo le necessità del momento.

LEGGI ANCHE >>> COME AIUTARE UNA DONNA DURANTE L’ALLATTAMENTO

Conclusioni

Vivere la gravidanza in totale sintonia con la vostra compagna sarà d’aiuto sia per cercare di tenere saldo il vostro rapporto sia per dare serenità al bambino che nascerà. Avere un’attenzione in più, aumentare la propria collaborazione all’interno della casa e dividersi i compiti con la partner sarà fondamentale perché tutto prosegua nel migliore dei modi e vi aiuterà ad avere da subito un rapporto di fiducia con il vostro bambino.