Una delle domande che spesso ci si pone durante la gravidanza è quella relativa al sesso tra i partner in attesa dell’arrivo del nascituro. Quando ci possono essere dei rischi e come comportarsi con il passare del tempo? Cercheremo di analizzare i vari passaggi che potrete affrontare nella coppia relativa all’intimità. Di regola, se i nove mesi passano senza intoppi, è buona norma proseguire nell’avere una vita sessuale attiva ma non è inusuale che ci si possa trovare a farlo più sporadicamente rispetto a prima. Cercheremo di capire come affrontare questo periodo.

Confronto con il medico

Come anticipato in precedenza, il sesso durante la gravidanza non ha nessuna controindicazione se il periodo di gestazione prosegue nel migliore dei modi. Per essere certi di questo non c’è altro modo che rivolgersi al medico che segue la crescita del feto. Se non vengono riscontrati problemi o accortezze particolari da seguire non dovrete sentirvi trattenuti in tal senso proseguendo con regolarità la vostra intimità.

LEGGI ANCHE >>> ERRORI DEI GENITORI: MINACCE E FALSE PROMESSE

Non avere paura per il bambino

Non è una paura di pochi quella di poter fare del male al bambino con il sesso. Non c’è assolutamente questo rischio considerato il fatto che il nascituro si trova ben chiuso dentro il sacco amniotico e non rischia nessun tipo di ferita. Psicologicamente non deve quindi rappresentare un ostacolo per avere intimità che è buona norma non mettere da parte durante il periodo di attesa di arrivo del piccolo.

Come affrontare il calo del desiderio della partner

Il rischio di trovarsi di fronte ad un calo del desiderio, soprattutto per quello che riguarda la parte femminile, non è da sottovalutare. La nausea, i dolori e la fatica che crescono in lei non vi aiuteranno ad avere l’intimità di prima. In questo caso è importante che la frustrazione non prenda il sopravvento e che non crei frizioni all’interno della coppia. Concentrarsi sul lieto evento che sta per accadere e migliorare la relazione sotto tutti i punti di vista può regalarvi grandi soddisfazioni e scacciare via il nervosismo.

LEGGI ANCHE >>> DIVENTARE PAPA’, I CONSIGLI DURANTE LA GRAVIDANZA

Nel caso in cui non sia possibile fare sesso per via di indicazioni mediche o la partner non si dovesse sentire in forma per avere un’intimità con voi, è importante non farsi prendere dalla frustrazione ma cercare di avere sempre un dialogo aperto con la propria compagna. Parlare della situazione e capire i motivi del ‘distacco‘ momentaneo può aiutare a passare indenni il periodo ed essere comprensivi con la propria lei. Essere franchi ed onesti con la compagna sarà d’aiuto anche a lei per conoscere il vostro stato d’animo e trascorrere al meglio questo momento.

Conclusioni

Il periodo della gravidanza può essere stressante con gli impegni che aumentano a dismisura e il rischio di innervosirsi che è sempre presente. Nove mesi che vanno vissuti con l’attesa del lieto evento mantenendo sempre la tranquillità davanti alle prove le quali sarete chiamati ad affrontare. Dover attraversare un periodo di distacco dal punto di vista dell’intimità può essere un fattore da dover affrontare, ma insieme. Mantenere sempre vivo il dialogo con la propria compagna, confrontandosi anche su questo aspetto non potrà che giovare alla coppia. Concentrarsi poi su altri aspetti del rapporto andrà a migliorare quelle sfaccettature che in passato potrebbero essere state accantonate.